CONSIGLIO DIRETTIVO 2013

VERBALE DELL’ASSEMBLEA ORDINARIA DEL DIRETTIVO HARAMBEE IN DATA
07 giugno 2013
In data 07 giugno 2013 alle ore 20,30 si è riunita in seconda convocazione presso la sede dell’Associazione sita al primo piano del condominio San Giovanni in Barge, Viale Mazzini, 22 , l’Assemblea Ordinaria del Direttivo di Harambée per discutere e deliberare sui seguenti argomenti all’odg:
ORDINE DEL GIORNO
– Lettura verbale della seduta precedente
– Predisposizione bilancio consuntivo al 31/12/2012
– Relazione sull’andamento progetti “Harambée Kenya”
– Costi dell’Associazione
– Giornalino uscita n° 8
– Brochure per “Harambèe Kenya”
– Varie ed eventuali

Sono presenti:
Ramasco Piergiovanni
Aimar Domenico
Aimar Giovanni
Di Grazia Donata
Casalis Giovani
Jourdan Bruno
L’Assemblea chiama a fungere da Presidente la Signora Di Grazia Donata e da Segretario il Signor Aimar Giovanni
Il Presidente accertata sia la regolarità della convocazione, che la presenza del numero legale dei componenti il Direttivo, dichiara aperta la seduta.

1)Lettura ed approvazione del verbale della seduta precedente
Il Signor Ramasco Piergiovanni dà lettura del verbale della seduta precedente nella sua integralità, che all’unanimità viene approvato per alzata di mano.
In merito alla delibera del Direttivo in data 2 febbraio 2013, per la nomina di un rappresentante del Comune, il Sindaco ha risposto che è controproducente per l’Associazione, per eventuali future collaborazioni (si allega la lettera del Sindaco)
Il Presidente contatterà il Sindaco per la nomina di un altro componente (quale Pro-Loco o Biblioteca)
Di Grazia Donata vorrebbe aprire al pubblico il magazzino dell’usato una o due volte al mese; Ramasco verificherà presso la S. Vincenzo e poi si procederà con la richiesta delle relative autorizzazioni.
In merito all’educazione allo sviluppo (Lezione fatta nelle scuole di Carmagnola a marzo 2013) non abbiamo più avuto alcuna notizia
Domenico e Piergiovanni si sono impegnati a contattare la scuola e il Comune.

2)Predisposizione Bilancio consuntivo al 31/12/2012
Secondo loStatuto entro il mese di aprile il Direttivo si sarebbe dovuto riunire per la predisposizione del Bilancio consuntivo. Si è proceduto alla stesura ma per motivi contingenti il Direttivo non si è riunito.
I presenti approvano il differimento ad oggi e danno mandato allo Studio Broardo di fare la stesura che dovrà essere approvato dall’Assemblea entro il mese di giugno c.a.

3)Relazione sull’andamento progetti “Harambée Kenya
Prende la parola Giovanni Casalis che illustra i lavori fatti nel periodo di sua permanenza, in particolare i lavori fatti con le scuole e con progetti di cucito da parte dei volontari Eliana, Aldo e Giampaola .
E’ stato un programma molto apprezzato dai locali e che verrà ripetuto con il ritorno di Giampaola nel mese di settembre.
Domenico ha poi illustrato i lavori del work shop, arnie per Francis Riwa, muri in pietra per Hezron, costruzione di due forni ed incontri con i vari gruppi venuti da Meru, Nyeri e Laikipia.
Le due novità importanti sono state:
a)La Fiera di Nanyuki (3 giorni) dove Harambèe ha esposto in uno stand le gabbie dei conigli e conigli, l’arnia completa, pali e blocchi in cemento. E’ stato un grande successo per l’afflusso di visitatori e di scuole.
b)La visita del Direttivo di “MERU ERB’S” per dare corso al progetto “Camomilla” in Nyarigino con il Gruppo “Mwenya”
Con questo gruppo si dovrà provare a piantare la camomilla, alcuni semi sono stati seminati nel semenzaio di Harambèe in Nanyuki per poi essere trapiantati in siti preparati
Il Direttivo ha approvato quanto fatto, criticando i troppi progetti in corso senza la copertura finanziaria e senza il personale adeguato.
Domenico ha invece illustrato le necessità di continuare su fronti diversi per dimostrare che Harambèe è sul territorio e che lavora per lo sviluppo di quel popolo.
Per la copertura finanziaria dovremo produrre manufatti per terzi e continuare con la pizza.
Solo in quel modo si potranno finanziare i lavori sui vari progetti.

4)Costi dell’Associazione
I costi dell’Associazione Harambèe Italia sono troppo elevati e sono dati dalle seguenti voci di spesa mensile:

– Affitto dell’ufficio € 250,00
– Affitto magazzino € 100,00
– Telefono + canone ADSL € 50,00
– Cellulare ufficio € 10,00
– Riscaldamento ufficio € 125,00
– Spese condominiali € 30,00
– Enel magazzino € 30,00
– Enel ufficio € 40,00
– Assicurazione furgone € 55,00
– Manutenzione fotocopiatrice € 13,00
– Bollo furgone € 5,00
– Polizza assicurativa soci
– RC + Infortuni € 10,00
– Tassa rifiuti € 5,00
– Studio commercialista € 120,00
€ 848,00 / mese

Queste spese non sono più sostenibili, si dovrà quindi, entro l’anno, provvedere a :
a)cercare una soluzione per l’ufficio, eventualmente sub-affittare in parte i locali, in alternativa spostare l’ufficio nel magazzino
b)ridurre le altre spese dove possibile

5)Giornalino Uscita n° 8
All’unanimità si è deciso di far uscire il giornalino senza precisa scadenza: Domenico,Piergiovanni, Casalis e Giovanni Aimar si sono impegnati, ciascuno per propria competenza a scrivere un articolo
L’idea è di informare i lettori senza annoiare ed in particolare uscire con il progetto Apicoltura.

6)Brochure per “Harambèe Kenya”
Domenico fa presente che la brochure in inglese per Harambèe Kenya sono ultimate e che la gente locale la chiede. Domenico e Giovanni Casalis si sono impegnati di trovarsi per scrivere una brochure semplice e di effetto.

7)Varie ed eventuali
Questo punto è stato riempito da varie iniziative che dovranno essere più approfondite in successive riunioni
a)iscrizione di Harambée Kenya presso il Ministero dello Youth Affair per la registrazione of “PRIVATE YOUTH POLYTECNICS” per i seguenti lavori.
– welding
– masonery
– carpentery
– agribusines
b)costruzione dei locali per una pizzeria, ristorante, macellazione del coniglio e salumeria da insediare nell’interno una “SOCIAL BUSINNES ENTERPRISE” (vedere GRAMEEN DANONE in Bangladesh) per finanziare i progetti di Harambèe Kenya
c)inviare in Kenya una piegatubi per la costruzione delle centine per serre
d)aumentare il numero dei componenti il Direttivo di Harambèe Kenya, passando dagli attuali tre a sei, per questi nomi si sarebbero individuati i seguenti personaggi:
dall’Italia: Jourdan Bruno che dovrà inoltrare domanda
dal Kenya Lydia Nguta e Hezron Kinya che dovranno inoltrare domanda
Si fa presente che gli incarichi sono a titolo gratuito
e)si chiede a Giovanni Aimar di fare un resoconto delle attività di “Harambèe Perù”
f)si fa presente che Bruno Jourdan sta lavorando con l’Università di Agraria di Torino, per lo studio di stufe a basso consumo energetico e essiccatore solare per frutta e verdura.

Non avendo altri argomenti da trattare, il Presidente ha dichiarato chiusi i lavori alle ore 00,30 del giorno 08 giugno 2013.

Lascia un commento