La Storia di Harambee

logo.pngHarambee – Insieme per lo Sviluppo è prima di tutto un’organizzazione fatta di persone e per questo abbiamo deciso di raccontare la sua storia come è andata dall’inizio, con gli entusiasmi, le delusioni, gli errori ed i successi.

Harambee vuole continuare ad essere un’organizzazione fatta da persone, perchè è con le persone e per le persone che studia, progetta, realizza, in Italia e all’estero.

Harambee nasce in una sera di Novembre del 1974, dopo una cena fra amici. Uno di loro, Domenico Aimar è appena rientrato da un viaggio in Kenya con i Missionari della Consolata.

Domenico racconta il mondo che ha visto, fatto di colori, di ritmi di tamburi, di elefanti e di gente generosa, ma anche di deserto, di voci di sofferenza, di povertà assoluta, di fame, di siccità, di bambini che vivono in strada. Domenico avverte l’urgenza della solidarietà, ritiene di non poter rimanere inerme allo stato di sofferenza. In seguito gli diranno che Tony Vaux ha chiamato quell’impulso di non poter passare oltre e dimenticare col nome di “Principio di umanità” e lo ha definito come il “provare interesse per la persona in stato di bisogno” (Tony Vaux, The Selfish Altruist: Relief Work in Famine and War).

pergamena_PP

Gli amici immobili ascoltano di un mondo di cui sapevano poco e che avevano sempre sentito lontano. Mentre Domenico racconta, questo mondo poco per volta si avvicina e diventa evidente che è lo stesso in cui essi vivono, sotto la stessa luna. Scommettono di non restare fermi e di trovare un modo per aderire, come volontari e con le proprie competenze professionali, ai progetti di sviluppo. Chi si chiamerà fuori, pagherà pegno.

E nasce Harambee, come semplice scrittura privata ed accordo tra amici.

Harambee inizia a prendere parte alla realizzazione di interventi e progetti promossi da altri soggetti nei Paesi in via di Sviluppo.

Fra il 1977 e il 1982 collabora con i Missionari della Consolata per la costruzione della Secondary School, della Nursery School, di un Dispensario, della Casa dei Padri Missionari e di una Casa di accoglienza per Anziani , nelle località di Timau e Gaturi in Kenya.
Negli anni fra il 1982 ed il 1984 in Somalia, durante la guerra dell’Ogaden, Harambee partner di un consorzio di Ong con capo fila COOPI nella costruzione delle strutture sanitarie ed abitative dei medici nel campo profughi di Jalalaqsi e degli Health Center del campo profughi di Qorioley.

In Burkina Faso collabora con i Fratelli della Sacra Famiglia di Chieri (To) all’ultimazione della Chiesa di Nanor.
Nella Repubblica Centrafricana, in collaborazione con i Carmelitani Scalzi di Genova, costruisce la Chiesa di Bossentelé e partecipa alla costruzione della casa dei volontari a Bozzoum.

Nel 2004, sotto la costante guida dei fondatori

  • Aimar Domenico
  • Aimar Giovanni
  • Broardo Luca
  • Colombatto Luca
  • Karambu Cecilia
  • Ponzone Luigi
  • Rostan Enrico
  • Sola Lorenzo

Harambee Insieme per lo Sviluppo, sentendosi pronta a condurre essa stessa progetti, si costituisce, finalmente con atto pubblico, come ONG (organizzazione non governativa) e ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) ed adotta un nuovo Statuto.